whatsapp
Manutenzione del casco moto e accessori: una breve guida

17 marzo 2022

Manutenzione del casco moto e accessori: una breve guida

I consigli di 10 HP per prenderti cura del tuo casco

Il casco è uno degli accessori fondamentali per qualsiasi motociclista e il miglior alleato quando si parla di sicurezza in moto. Sudore, polvere, inquinamento e agenti atmosferici, insieme ad un uso prolungato del casco, possono comprometterne l’igiene e incidere notevolmente anche sul grado di visibilità, un aspetto imprescindibile per una guida sicura e confortevole. Per garantire una maggiore durata del tuo casco da moto e mantenere intatte le sue caratteristiche e prestazioni anche dopo anni di utilizzo, dovrai trattarlo con cura, pulirlo regolarmente e conservarlo in modo corretto, proprio come la tua due ruote. 


Se ti stai chiedendo come pulire il tuo casco e farlo durare più a lungo, ecco una breve guida per una manutenzione perfetta e alcuni consigli utili per lavarlo e igienizzarlo nel miglior modo possibile.

Alcuni accorgimenti per far durare più a lungo il tuo casco

La durata ottimale di un casco da moto può dipendere da diverse variabili, come la tipologia di casco, i materiali con cui è realizzato, la frequenza e le modalità di utilizzo, che possono incidere in modo rilevante sul grado di usura. Con il passare degli anni la calotta esterna potrebbe graffiarsi o presentare leggere crepe, i cinturini potrebbero sfilacciarsi e consumarsi, così come l’imbottitura protettiva interna. In questo caso, meglio far controllare il casco e, se necessario, sostituirlo. Per farlo durare più a lungo puoi però seguire alcuni accorgimenti e buone norme di utilizzo

  • evita di esporre il casco ai raggi del sole per tempi prolungati, soprattutto in estate. I raggi UV, infatti, possono danneggiare la verniciatura e i materiali con cui è realizzata la calotta, compromettendone la resistenza e le prestazioni; 
  • non lasciare il casco nel bauletto esterno o appeso alla moto per lunghi periodi, soprattutto in condizioni atmosferiche poco favorevoli. Pioggia, gelo e umidità, o al contrario, temperature troppo elevate potrebbero incidere sulla sua durata; 
  • al termine di ogni uscita in moto, pulisci visiera e calotta per rimuovere eventuali tracce di polvere o moscerini che potrebbero limitare la visibilità e  rovinare la calotta; 
  • lava regolarmente la fodera interna, soprattutto in estate o se utilizzi la moto in pista o su percorsi sterrati. Per proteggere gli interni puoi anche utilizzare un comodo sottocasco

Come pulire la visiera del casco

La visiera è una componente fondamentale del casco e necessita di una manutenzione specifica. In genere le visiere sono removibili: prima di procedere alla pulizia, quindi, staccala dal casco in modo da non bagnare gli interni. Per pulirla ti consigliamo di utilizzare solo acqua o acqua e sapone neutro, evitando assolutamente spray e prodotti per la pulizia dei vetri o delle superfici domestiche. Questi prodotti, infatti, contengono sostanze che, anche con un solo utilizzo, potrebbero polimerizzare la plastica della visiera, rendendola vetrosa e quindi fragile, più soggetta a rotture o crepe. 


Spesso la visiera viene lasciata sporca per diversi giorni. Questo è un errore perché i residui di sporco si solidificano e pulirla diventa più impegnativo, aumentando il rischio di rovinarla. È buona abitudine, invece, lavare la visiera frequentemente, senza aspettare che lo sporco si secchi: è il modo migliore per ottenere un ottimo risultato in breve tempo, anche utilizzando solo acqua. Se durante un viaggio in moto ti fermi a fare rifornimento, puoi approfittarne per dare una sciacquata veloce alla visiera sotto l’acqua corrente di un lavandino. 

Per pulire la tua visiera rapidamente e senza rischiare di graffiarla puoi seguire questi semplici passaggi: 

  1. con la visiera chiusa appoggia, ben aderente, un pannetto (o carta cucina) bagnato sulla visiera e sulla parte del casco sopra la stessa; 
  2. aspetta 2 o 3 minuti, poi rimuovi il panno e, nel farlo, strofina delicatamente i moscerini, che in questo modo si staccheranno facilmente senza danneggiare la visiera; 
  3. sciacqua con acqua fredda o tiepida e asciuga la superficie con un panno morbido (meglio se in microfibra). Evita di asciugare la visiera con la carta perché potrebbe graffiarsi.

La tua visiera è ormai rovinata e pensi sia arrivato il momento di sostituirla? Da 10 HP puoi trovare un’ampia scelta di visiere di ricambio delle migliori marche, ideali per diverse tipologie di caschi, come la visiera fumè o trasparente per caschi HJC R-PHA 10 PLUS o la visiera per caschi Shark Spartan GT, studiate per assicurare elevate prestazioni e una visuale ottimale in qualsiasi condizione di guida. 

Come pulire la calotta esterna

La pulizia della calotta esterna del casco è un’operazione semplice e veloce, ma che deve essere svolta con cura e nel modo giusto. Per pulire al meglio il tuo casco da moto ti consigliamo di utilizzare preferibilmente acqua, oppure acqua e sapone neutro. In commercio si trovano prodotti specifici, che però spesso danneggiano, anche se in modo non immediatamente visibile, le parti applicate come prese d’aria, visiera e supporti. Alcune sostanze contenute nei detergenti, infatti, possono rendere le plastiche fragili e facilmente soggette a rotture o distaccamenti indesiderati. 

Acqua, sapone e un morbido panno in microfibra sono quindi la soluzione più pratica e sicura per la pulizia del tuo casco. 

Come pulire gli interni e l’imbottitura del casco

Una corretta manutenzione e pulizia degli interni del casco è di fondamentale importanza per assicurarti massima protezione e comfort in qualsiasi condizione di guida. Avere cura delle parti interne significa preservare lo spessore e l’integrità dell’imbottitura, oltre al livello di igiene e di pulizia. Bisogna considerare infatti che, soprattutto in primavera e in autunno, una cattiva pulizia degli interni potrebbe favorire o intensificare eventuali allergie

La maggior parte dei caschi offre la possibilità di staccare i rivestimenti interni in modo da poterli lavare facilmente. Se il tuo casco non ha gli interni removibili, puoi comunque pulirlo e igienizzarlo con prodotti spray appositamente studiati per la pulizia delle imbottiture

Se invece gli interni sono removibili, puoi lavarli con acqua fredda e sapone o con un detersivo panni neutro. In ogni caso, evita assolutamente l’utilizzo di ammorbidenti che potrebbe rovinare irrimediabilmente i tessuti tecnici e le imbottiture di guanciali e calottine. 

Dopo aver lavato gli interni del casco, puoi tamponarli con un asciugamano pulito per togliere l’eccesso di acqua e lasciare asciugare in un ambiente ventilato. Non esporli alla luce diretta del sole e non usare fonti dirette di calore come asciugacapelli o termosifoni. Tieni inoltre presente che: 

  • la frequenza di lavaggio dipende dalla frequenza d’uso, dal clima e dalla sudorazione; 
  • durante la stagione invernale è buona regola riporre il casco in un ambiente asciutto e con le imbottiture pulite; 
  • i sali minerali contenuti nel sudore sono igroscopici e assorbono l’umidità dell’aria. Per questo motivo potrebbero formarsi muffe anche se l’ambiente non è particolarmente umido. Le muffe oltre ad essere sgradevoli sono quasi impossibili da eliminare e possono rovinare irrimediabilmente le imbottiture. 

Per avere ulteriori consigli sulla cura o sulla manutenzione del casco o richiedere informazioni sugli articoli proposti da 10 HP, non esitare a contattarci! Il nostro staff è sempre a tua disposizione per consigliarti le soluzioni più adatte alle tue esigenze e a quelle della tua moto.

Condividi su

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter ed entra a far parte della community 10 hp: per te subito 10 € di sconto sul tuo primo ordine!


Dopo aver preso visione della informativa sulla privacy acconsento al trattamento dei dati (vedi informativa)