whatsapp
Come si sceglie il casco per la moto?

17 maggio 2021

Come si sceglie il casco per la moto?

Consigli e dritte per scegliere il casco giusto per le proprie esigenze

Il casco è il nostro più fedele compagno di viaggio, quello che non ci abbandona mai, che ci fa sentire sicuri e protetti e ci aiuta a goderci ogni momento in serenità. O almeno, questo è il suo obiettivo. Obbligatorio per legge, ne esistono tanti tipi diversi, a seconda delle esigenze di viaggio e guida, del comfort cercato, degli eventuali optional, ma una cosa non deve mai mancare: la sicurezza.


Ma come si sceglie il casco giusto per le proprie esigenze? Quali sono gli elementi da tenere in considerazione al momento dell’acquisto, sia che questo avvenga in negozio sia che avvenga online? Vediamoli insieme.

1.Qual è l’utilizzo principale?

Il primo fattore da considerare - può sembrare ovvio - ma è il tipo di utilizzo che io faccio della mia moto, o del mio scooter. Lo uso soprattutto per fare turismo (in giornata o con viaggi lunghi)? Lo uso per spostarmi in città? Lo faccio per sport, magari offroad o in pista? A seconda del tipo di uso che facciamo, degli spostamenti - e quindi anche del tipo di moto che possediamo - alcuni caschi sono più consigliati di altri. In genere possiamo distinguere:

  • Caschi jet: è il tipo di casco più utilizzato per gli spostamenti in moto o in scooter in città, ma è anche molto utilizzato in estate (essendo aperto, ha naturalmente una maggiore ventilazione) o per il mototurismo, soprattutto per chi ha moto e abbigliamento stile vintage.
  • Caschi integrali: offrono il massimo grado di protezione, hanno spesso una configurazione particolarmente aerodinamica e sono molto resistenti, possono essere realizzati con materiali altamente tecnologici, leggeri ma robusti, come la fibra di carbonio. È un casco completamente chiuso, che può però avere feritoie e prese d’aria per aumentare la ventilazione. Proprio per queste caratteristiche è il più adatto per l’utilizzo sportivo in pista, ma anche per viaggi a medio raggio.
  • Caschi modulari: sono quei caschi che permettono di avere la mentoniera apribile o removibile, e pertanto possono trasformarsi facilmente da integrali a jet. Di conseguenza, sono la soluzione ideale per un uso turistico o urbano. Nel caso abbiano la doppia omologazione P/J, possono essere usati in marcia sia aperti che chiusi, altrimenti possono essere usati solo chiusi - e aperti durante una sosta, per prendere un po’ più d’aria, un vantaggio non trascurabile, soprattutto durante i lunghi viaggi.
  • Caschi per fuoristrada: pensati specificamente per chi fa motocross, enduro e specialità fuoristrada, spesso con moto di piccola e media cilindrata, sono leggeri e permettono una grande libertà di movimento. Calotta e occhiali sono pensati per proteggere dallo sporco e dal fango.

2.La calotta

Uno degli elementi da considerare al momento dell’acquisto del casco è il materiale che compone la calotta esterna - questo deve attutire e disperdere l’energia iniziale di un eventuale impatto distribuendola sul materiale interno del casco. La struttura della calotta, quindi, influenza certamente la sicurezza, ma determina anche il peso del casco, quindi il comfort e la durata nel tempo.


Generalmente i caschi possono essere realizzati in fibra composita (o di vetro), in carbonio o in policarbonato. I caschi in carbonio o in fibra composita sono molto leggeri e resistenti, e quindi anche più costosi, e sono quindi i più indicati per un uso sportivo, o per chi ne fa un uso turistico con viaggi a medio e lungo raggio. Quelli in policarbonato sono leggermente più pesanti, ma economici, e possono quindi essere un’ottima soluzione per chi ne fa un uso soprattutto urbano.

3.La visiera

La visiera è quella che ci permette di dare il nostro sguardo al mondo; la moto si guida con lo sguardo, per cui è importante avere a disposizione una visiera che ci offra la migliore visibilità possibile - sempre in linea con lo stile del nostro casco e le nostre necessità di guida. Alcuni caschi vengono venduti senza visiera, che va integrata con gli appositi occhiali - i caschi da motocross, come abbiamo visto, ma anche alcuni caschi vintage o café racer.

 

Il tipo di visiera dipende dal suo spessore, dalla rigidità e dall’eventuale trattamento. I caschi integrali e quelli modulari hanno generalmente una visiera piuttosto ampia, che permette di avere la massima visibilità possibile, il più vicina possibile a quella della vista umana. Si possono scegliere tagli e colorazioni differenti, come visiere fumé, a specchio o colorate - spesso molto utili in pista per evitare i riflessi del sole. I caschi jet possono invece avere una visiera lunga o con taglio a occhiale - la scelta dipende principalmente dalle proprie esigenze di stile e protezione.


Se usiamo il casco in ogni stagione può essere una buona idea considerare un casco che includa il sistema Pinlock - una seconda visiera da applicare all’interno di quella del casco che crea un effetto sottovuoto che protegge la visiera dall’appannamento.

4.L’imbottitura

Un altro elemento fondamentale cui prestare attenzione, e che spesso si guarda per primo, è l’imbottitura interna del casco, che deve naturalmente essere comoda e confortevole, ma anche ben progettata per garantire la sicurezza. Le tipologie di interni, materiali e fibre, possono essere delle più diverse, ma ormai le case tendono a proporre materiali anallergici e antibatterici, e interni sfoderabili e lavabili.


Anche qui, la scelta dipende ovviamente dal proprio budget, ma anche dalla destinazione d’uso: se ci serve un casco da usare tutto l’anno, anche per fare lunghi viaggi, sarà consigliabile optare per un casco ben imbottito, con tessuti traspiranti. Se invece lo usiamo solo in una stagione, ad esempio l’estate, possono andare bene anche caschi con un’imbottitura meno importante, ma magari più ventilati.

5.La chiusura

La maggior parte dei caschi impiega una chiusura micrometrica, in plastica o eventualmente in acciaio, facile da utilizzare e sbloccare - anche se non è la più stabile e ferma di tutte. Altri caschi, in particolare quelli più avanzati, soprattutto integrali o modulari, offrono una chiusura a doppio anello, la più efficace e sicura, anche ad alte velocità - leggermente più complessa da utilizzare ma...basta un po’ di pratica!

6.La misura

Come si individua la taglia giusta? Chiaramente, il modo migliore è provare il casco. Non sempre però questo è possibile - ad esempio con gli acquisti online. Se è la prima volta che acquistiamo un casco, è bene consultare la tabella delle misure di ogni modello, espressa in centimetri che misurano la circonferenza della testa. Questa si prende facilmente con un metro da sarta, posizionato parallelo al terreno, e fatto passare intorno alla testa, prendendo come altezza circa 1 cm sopra le sopracciglia.

Le misure di un casco (indicative, perché possono variare da modello a modello) sono circa:

  • XS: 53-54 cm
  • S: 55-56 cm
  • M: 57-58 cm
  • L 59-60 cm
  • XL 61-62 cm
  • XXL 63-64 cm

7.Gli accessori

Ci sono poi diverse possibilità aggiuntive per configurare il proprio casco esattamente nel modo e secondo lo stile che si preferisce. Ad esempio, per i caschi jet è possibile scegliere una visiera lunga, in grado di offrire una migliore resistenza al vento. Sia sui jet, che su caschi integrali e modulari può essere integrato il visierino parasole retraibile, molto comodo, soprattutto in estate, per viaggiare controsole, senza dover indossare gli occhiali. Può poi essere inserito un interfono bluetooth, che rende possibile ascoltare la musica in viaggio, o le informazioni del navigatore, fare chiamate o contattare il passeggero accanto.


Per aumentare la ventilazione, poi, molti caschi, integrali e modulari soprattutto, prevedono diverse prese d’aria. Questi, essendo spesso chiusi, hanno infatti bisogno di prese e feritoie, anche regolabili, per fornire una maggiore ventilazione - ad esempio con prese anteriori ed estrattori posteriori che convogliano l’aria intorno alla testa, così da rinfrescare. Le prese d’aria possono influire anche molto sul comfort di guida, soprattutto in viaggi lunghi, ma possono essere tra gli accessori considerati non indispensabili, soprattutto se si vuole risparmiare qualcosa.

Come trovare il casco ideale per te? Vieni a trovarci in negozio oppure contattaci se necessiti di assistenza online, e troveremo insieme il casco che segue il tuo stile, ti protegge per i tuoi spostamenti e...ti calza a pennello!

Condividi su

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter ed entra a far parte della community 10 hp: per te subito 10 € di sconto sul tuo primo ordine!


Dopo aver preso visione della informativa sulla privacy acconsento al trattamento dei dati (vedi informativa)